Stampante 3D

  • -

Stampante 3D

La stampante 3D permette di formare, creare, costruire, dare tridimensionalità al disegno, l’idea, l’immaginazione che il cliente fino ad oggi pensa sia difficile realizzare perché non dispone delle competenze per l’utilizzo della stampante 3D. Con la stampante 3D è possibile creare qualsiasi tipologia di oggetto con una forte personalizzazione dei colori e delle forme e della consistenza del materiale. Il materiale con cui si realizza l’oggetto è un filamento in plastica che sciogliendosi ed assumendo una geometria paragonabile ad un capello viene sovrapposto a creare i perimetri esterni dell’oggetto. Si possono stampare oggetti che hanno consistenza rigida, gommosa e con aspetto legnoso, di pietra e di metallo. Con la plastica gommosa si realizzano oggetti elastici e deformabili, con la plastica rigida l’oggetto è solido e compatto, con la plastica con aspetto legnoso, di pietra o di metallo si realizzano oggetti di design. La plastica con cui si realizza l’oggetto ha molte colorazioni: unico colore, colori con sfumature e fluo. L’oggetto viene stampato con diverse resistenze meccaniche in base al riempimento che si definisce per l’oggetto, questo ne determina anche il costo. Con la stampante 3D si può dare vita a qualsiasi forma geometrica che il cliente voglia rappresentare. Si possono realizzare componenti meccaniche rotte che non si trovano più in commercio e quindi si riesce a riparare qualsiasi cosa che sia in plastica. Realizzare modellini di qualsiasi dimensione, gadget personalizzati, idee regalo, accessori per la casa. La stampante 3D permette di produrre il prototipo prima di effettuare le stampe in serie di grandi lotti. È possibile realizzare piccoli lotti di oggetti personalizzati. Il modello per la stampa 3D viene disegnato con i software 3D e poi convertiti in linguaggio G-code e fatte le opportune modifiche per pilotare la stampante 3D. È possibile stampare tutte le tipologie di oggetti, ma bisogna tener conto di aspetti tecnici legati alla stampante 3D quindi dopo la realizzazione dell’oggetto in formato digitale occorre progettare come stamparlo. Il tempo e quindi il costo per la stampa di un oggetto dipende dalla sua complessità ed è molto lungo se confrontato con le tempistiche della produzione di pezzi in serie per mezzo stampaggio. Il vantaggio sta nella personalizzazione e velocità di apportare modifiche. Con la stampante 3D il modello è velocemente modificabile invece con la stampa in serie bisogna riprogettare il cliché di stampa che risulta impossibile modificarlo una volta prodotto. Il vantaggio della stampante 3D consiste nella possibilità di personalizzare, modificare a piacere e velocemente l’oggetto che si vuole realizzare e perciò conviene prima realizzare il prototipo e dopo averlo realizzato concretamente passare alla produzione del cliché e quindi la stampa in serie di grandissimi lotti. I punti di forza nell’utilizzo della stampa 3D è quella di produrre:
• modelli unici, originali e personalizzati che si adattano alle necessità del cliente;
• oggetti con consistenza, colore ed aspetto custom;
• test, prototipi, modelli di un oggetto che si vuole realizzare con un qualsiasi altro materiale e confrontarli vedendoli realmente e toccandoli con mano;
• il logo tridimensionale di un’azienda;
• piccole quantità di oggetti con caratteristiche diverse e di forte personalizzazione quando non è economico produrre in serie elevati volumi di oggetti;
• componenti che non sono più in commercio, per riparare oggetti;
• oggetti che per la loro particolarità e design sono utilizzati a scopo di marketing con l’obiettivo di attirare l’attenzione;
• componenti per modellismo che riproducono elementi voluti dal cliente e non esistenti in commercio da inserire nel plastico;
• componenti per i plastici realizzati dagli architetti ed architetti di interni;
• modello 3D di un edificio o di un interno.


Cerca nel sito

Utenti Online